Salento Flash

Cambiamo: “Festa di Sant’Oronzo non solo fatto religioso ma anche opportunità turistica”

 Breaking News
Cambiamo: “Festa di Sant’Oronzo non solo fatto religioso ma anche opportunità turistica”
giugno 23
09:20 2020

Convocato dal Coordinatore Cittadino, Wojtek Pankiewicz e alla presenza della Coordinatrice Regionale, Federica De benedetto, il Coordinamento Cittadino di Cambiamo chiede al sindaco Carlo Salvemini di organizzare un tavolo sull’argomento della festa patronale di Sant’Oronzo, il santo protettore dei leccesi che ogni anno viene celebrato in grande stile.

Secondo Cambiamo, infatti, l’occasione non è solo religiosa ma anche un modo di movimentare l’economia e il turismo: ” Mai come quest’anno ci sarebbe la voglia di fare festa insieme, ritrovandoci come ogni anno, per le strade di Lecce a onorare i nostri patroni Sant’Oronzo, Giusto e Fortunato, riscoprendoci comunità cittadina e cristiana e salvaguardando le nostre tradizioni popolari alle quali noi di Cambiamo siamo molto attenti. Purtroppo l’attuale emergenza sanitaria continua a condizionare il nostro modo di vivere, non è quindi possibile ipotizzare una Festa in piena regola – diffondono in una nota stampa – Tuttavia, da una parte la voglia di rinnovare anche quest’anno la devozione ai nostri Patroni che continuano a proteggerci, attraverso un programma di eventi religiosi di cui si sta già egregiamente occupando la Chiesa leccese, e dall’altra la voglia di offrire un’opportunità economica, con indubbie ricadute positive di carattere turistico, per il settore delle feste patronali con tutto l’indotto che dà lavoro a migliaia di persone, settore , che, in profonda crisi post Covid, invoca con forza  l’aiuto di enti ed istituzioni, tanto che domenica a Lecce, in piazza Sant’Oronzo c’è stato un flash mob con tantissimi operatori del settore, ci induce a rivolgerci all’Amministrazione comunale, affinchè il sindaco Salvemini convochi un tavolo che nel pieno rispetto delle linee guida regionali  organizzi una festa patronale con tutto il suo  programma civile dalle luminarie alle casse armoniche, dalla banda ai fuochi, dalle bancarelle ai concerti, dagli sbandieratori ai gruppi  folk alle giostre e tutto il resto”.

Il Coordinatore cittadino Wojtek Pankiewicz chiede, dunque, al primo cittadino di istituire quanto prima un tavolo sul tema.

Related Articles