Salento Flash

7 MILA MASCHERINE PER I NERETINI GRAZIE ALLA GENEROSITÀ DEI PRIVATI

 Breaking News
7 MILA MASCHERINE PER I NERETINI GRAZIE ALLA GENEROSITÀ DEI PRIVATI
marzo 25
15:43 2020

Non si ferma la catena della solidarietà e della collaborazione in città in tempi di emergenza sanitaria. Stamattina ben tre privati, i titolari dell’azienda tessile Terry Ricami, del calzaturificio Gianel Shoes e del centro commerciale Hong Kong, hanno donato alla comunità un quantitativo complessivo di ben 7 mila mascherine, consegnandole nelle mani del sindaco Pippi Mellone che ha fatto immediatamente scattare la macchina della distribuzione. L’emergenza sanitaria e le prescrizioni anti-contagio da Covid19 hanno reso praticamente introvabili, su tutto il territorio nazionale, i dispositivi di protezione individuali, che svolgono un ruolo molto importante per prevenire la diffusione del virus. Per questo l’iniziativa di questi privati assume una straordinaria valenza. Terry Ricami, ormai da qualche settimana, ha riconvertito uno dei suoi reparti produttivi proprio nella fabbricazione e nel confezionamento delle mascherine e ha già distribuito gratuitamente diverse migliaia di pezzi a reparti ospedalieri, forze dell’ordine, Caritas in tutto il Salento. Così come Gianel Shoes, che ha deciso di modificare temporaneamente il proprio assetto produttivo per far fronte al contingente bisogno di mascherine. Hong Kong, dal canto suo, attraverso i suoi canali commerciali, è riuscita ad approvvigionare i suoi magazzini con questo grosso quantitativo di DPI, una parte dei quali appunto è stata donata alla comunità neretina.
La distribuzione dei 7 mila pezzi è già iniziata. Una parte è stata destinata a strutture sanitarie, Caritas, Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri. Mentre a partire dalla giornata di domani, giovedì 26 marzo, il Gruppo UER di Protezione Civile distribuirà il resto ai cittadini neretini nella propria sede di via Avetrana (ex macello). La sede sarà aperta al mattino dalle ore 10 alle 12 e nel pomeriggio dalle ore 15 alle 17. Saranno distribuite circa 500 mascherine al giorno (fino ad esaurimento e massimo due a persona) secondo un ordine stabilito dalla lettera iniziale del cognome. Quindi le lettere A e B domani, giovedì 26 marzo, C e D venerdì 27 marzo, E e F lunedì 30 marzo, G, H e I martedì 31 marzo, L e M mercoledì 1 aprile, N e O giovedì 2 aprile, P e Q venerdì 3 aprile, R e S lunedì 6 aprile, T e U martedì 7 aprile, V e Z mercoledì 8 aprile. La distribuzione avverrà nel massimo rispetto delle prescrizioni in materia di prevenzione e di contrasto alla diffusione del Covid16 (distanze, accesso contingentato, mascherine e guanti, ecc.).
“Grazie infinite a Totò di Terry Ricami, a Sandro di Gianel Shoes e a Giuseppe di Hong Kong – dice il sindaco Pippi Mellone – per questo gesto. Sono piccole e significative tessere del mosaico della solidarietà che la nostra comunità sta costruendo in questi giorni difficili. Per moltissimi aspetti il territorio e tutto il Paese si sono fatti spiazzare dalla diffusione dell’epidemia e la disponibilità dei fondamentali dispositivi di protezione individuale è uno di questi aspetti. Con fatica istituzioni e privati stanno cercando di reggere l’urto del fabbisogno di mascherine, che sono fondamentali per difendersi dal virus e per arrestarne la diffusione. È chiaro che la priorità è per chi sta in prima linea, cioè operatori sanitari, forze dell’ordine, persone impegnate nell’assistenza”.

Related Articles