Salento Flash

Mobilità sostenibile: gli studenti del liceo Banzi sperimentano l’app Metrominuto

 Breaking News
Mobilità sostenibile: gli studenti del liceo Banzi sperimentano l’app Metrominuto
marzo 04
02:25 2020
Presentata questa mattina agli studenti del Liceo Scientifico G. Banzi Bazoli a Lecce l’App MetroMinuto, l’applicazione per la mobilità sostenibile sviluppata dal team ricerca e sviluppo di Corvallis, che ha come obiettivo l’incremento della pedonalità urbana in un’ottica di miglioramento della qualità della vita, del benessere del cittadino e della sostenibilità ambientale. L’applicazione, illustrata nelle sue funzionalità e potenzialità, è stata testata nelle scorse settimane da un gruppo di 30 studenti e 10 docenti dell’istituto. Una prima fase di sperimentazione, che dopo l’incontro odierno di approfondimento, proseguirà nei prossimi giorni fino alla raccolta del feedback dato dai ragazzi e in ultimo al lancio ufficiale sugli store di Apple e Google, così da essere fruibile da tutti i cittadini e dai turisti di passaggio per Lecce.
Durante l’incontro in cui erano presenti l’assessore alla Mobilità Urbana sostenibile del Comune di Lecce Marco De Matteis, il dirigente del settore Traffico, Mobilità, Viabilità e Segnaletica Fernando Bonocuore, la dirigente scolastica Antonella Manca e il referente di MetroMinuto per Corvallis, Ermete Morleo, i ragazzi hanno potuto approfondire le varie funzioni dell’applicazione e dare suggerimenti utili agli sviluppatori su come implementarla e migliorarla.
Metrominuto è uno strumento digitale di comunicazione che ci aiuta a diffondere buone pratiche mobilità pedonale – dichiara l’assessore alla Mobilità sostenibile Marco De Matteis – ringrazio studenti e docenti del Banzi per averci dato una mano a sperimentarlo prima del lancio finale. Con l’attivazione dell’app la nostra città potrà contare su questo supporto importante, che ben si integra con l’obiettivo strategico dell’amministrazione comunale di promuovere mobilità e stili di vita sostenibili”.
In questa fase di sperimentazione, coinvolgere i ragazzi, che ben sappiamo sono tra i principali utilizzatori degli smartphone, ci permette di avere un parere oggettivo sull’applicazione e indicazioni su quali aspetti potenziare o modificare – spiega Ermete Morleo, referente per Corvallis – Allo stesso tempo li rende partecipi di un percorso di miglioramento per il benessere della propria comunità e per la salute del pianeta. Con MetroMinuto, infatti, è possibile pianificare una passeggiata in città in base alle proprie esigenze, conoscere immediatamente la distanza e il tempo di percorrenza a piedi, ricevere le esatte indicazioni e visualizzare in tempo reale informazioni e curiosità sul punto di interesse, rispettando l’ambiente e guadagnando in salute”.

Related Articles