Salento Flash

Addio a Franco Millelire, l’idea del collettivo The Lesionati: una statua nell’angolo di sempre

 Breaking News
Addio a Franco Millelire, l’idea del collettivo The Lesionati: una statua nell’angolo di sempre
gennaio 09
10:10 2020

Anche col cambio della moneta, per tutti era rimasto Franco Millelire, icona della movida, rintracciabile come sempre all’angolo di Piazza Sant’Oronzo, quello che porta verso piazzetta Santa Chiara e la via dei locali e dei pub leccesi, pronto a distribuire riduzioni per le discoteche con la sua lunga barba bianca e il sorriso gentile.
La sua è una di quelle figure imprescindibili, alle quali si pensa come ad una parte integrante della città.
Resterà così anche adesso che si è spento, all’età di 75 anni, nella sua casa dove viveva con la sorella Carmen.
Dopo il commovente e partecipato funerale e i tantissimi messaggi di cordoglio e rammarico per la sua perdita, il collettivo “The Lesionati” composto da Giampaolo Morelli e Pasquale Zonno, all’interno del quale Franco partecipava attivamente come presenza fissa ed ironica dei loro video sul web, ha proposto un’idea per ricordarlo esattamente com’era in vita: una statua in quell’angolo dove lui distribuiva omaggi e riduzioni.
Giampaolo Morelli ha scritto sui Social: “Negli anni ‘90 questo è stato per oltre un decennio L’ “Angolo di Millelire”. Non c’era Facebook, non c’erano i social, non c’erano eventi a cui partecipare e venirne a conoscenza tramite un click. Era l’epoca dei flyers e della pubblicità totalmente cartacea. Se volevi sapere dove andare a ballare, che serate ci fossero, se cercavi riduzioni o omaggi donna, tutti noi passavamo dall’ angolo di De Lucia, dove c’era LUI, il PR che sapeva tutto sulla movida, quando ancora si poteva accedere con l’auto nel centro storico, si abbassava il finestrino (a manovella ancora) della Fiat Uno, della Punto, della Panda, della Twingo o Y10 il più delle volte, e si chiedeva “WEI FRANCO A DDHU AMU SCIRE STASIRA??? TENI OMAGGI O RIDUZIONI ???”. ORA ABBIAMO UN SOGNO, e un obiettivo, promessogli a Franco da anni quando insieme ripassavamo da quel punto. “Un giorno caro Franco quando non ci sarai più metteremo una tua statua proprio in quell’ angolo, proprio così con le riduzioni in mano.” Ce la faremo Franco e sono certo che tutto il Salento sarà con noi per questa nostra iniziativa e mi auguro che tutti i politici di qualunque fazione ci supporteranno perché Franco unisce e non divide”.

Related Articles