Salento Flash

Generare,educare, costruire. Al via anche a Nardò “GEC”, il progetto per la famiglia

 Breaking News
Generare,educare, costruire. Al via anche a Nardò “GEC”, il progetto per la famiglia
novembre 09
11:34 2019

Dopo un anno di gestazione, sta partendo in questi giorni in tutta la Regione Puglia il Progetto GEC ( Generare figli, Educare persone, Costruire futuro), con cui il forum regionale delle associazioni familiari ha ottenuto un finanziamento dall’assessorato al Welfare. La proposta progettuale è incentrata su tre azioni fondamentali e sinergiche: il sostegno alla natalità, alla genitorialità ed alla costruzione di alleanze educative tra famiglia, scuola ed altre agenzie educative. Il prgetto coinvolge il Consultorio “Regina Familiae” della diocesi di Nardò- Galipoli. Il fine è quello di accompagnare le famiglie nel compito primario di generare ed educare figli  in un’epoca caratterizzata dal fenomeno della denatalità. Attualmente infatti in Puglia , in particolar modo nella provincia di Lecce, si assiste ad un primato negativo caratterizzato da un vero e proprio cambiamento demografico. Oggi nella provincia di Lecce si è evidenziata da indagini statistiche una riduzione delle nascite che sta lentamente portando a conseguenze gravi per l’economia, acausa della riduzione del capitale umano. E’ pertanto evidente che il problema della denatalità sia al contempo causa e conseguenza di una piu’ generalizzata crisi che interpella l’intera società civile. Il primo progetto sulla natalità partirà a Nardò lunedi’ 12 novembre alle ore 16 presso il Liceo Artistico. I formatori del progetto sono la Bioeticista Maria Patera, l’Ostetrica Federica Maria Pia Ferramosca, la Mediatrice familiare Angela Giannini, la Psicologa Vanessa De Franco, la Psicoterapeuta Valeria De Marco, la Psicoterapeuta Mariangela Vitagliani, l’insegnamnte di metodi naturali Cristina Paveri.

L’amministrazione comunale parteciperà nella giornata di apertura con l’assessore ai servizi sociali Sodero, l ‘assessore all’istruzione Marini. Verranno utilizzate nel corso metodologie inclusive di stampo laboratoriale che valorizzeranno le aspettative ed i vissuti dei partecipanti. Sono invitati a partecipare coppie di giovani fidanzati, coppie di coniugi, coppie che desiderano un figlio e coppie che già sono genitori. 

 

Related Articles