Salento Flash

Criminalità organizzata: maglia nera al Salento secondo Il Sole 24 Ore

 Breaking News
Criminalità organizzata: maglia nera al Salento secondo Il Sole 24 Ore
ottobre 15
10:40 2019

Il Sole 24 Ore ha pubblicato, come di consueto, i dati riguardanti la sicurezza nelle città italiane. Dalla classifica emerge un triste dato per la provincia di Lecce che si posiziona su 106 città al 57esimo posto.

Nello specifico, la statistica ha tenuto conto delle denunce presentate all’attenzione della Direzione distrettuale antimafia della Procura di Lecce. Quanto ai fenomeni criminali di stampo mafioso come l’usura,  il Salento si posiziona al 14esimo posto, 12esimo per gli incendi. Il numero di incendi è infatti particolarmente elevato: 134 in un anno, decisamente un numero alto se relazionato a quello della grandi città come Roma, Milano e Napoli dove se ne sono registrati rispettivamente 227, 180 e 205 nel corso dell’anno.

15esimo posto, poi, per i furti d’auto: 14.560, vale a dire 183 ogni 100mila abitanti. Dalla classifica generale, in ogni caso, emerge un leggero calo dei reati: il 2,3 % in meno poiché diversi blitz e indagini dell’ultimo anno hanno colpito e affondato diversi gruppi criminali di stampo mafioso. I territori di Lecce, Monteroni, Casarano e Maglie, nella fattispecie, sono stati quelli dove qualche focolaio resiste ancora e sono monitorati costantemente.

La mafia c’è ancora e i dati pongono Lecce all’ottavo posto proprio per la voce “associazioni mafiose”. Posizione alta anche per quanto riguarda i reati contro la persona, omicidi volontari e tentati omicidi, dove la città “conquista” un 32esimo posto in classifica per gli omicidi e il 56esimo per i tentati.

 

 

 

Related Articles