Salento Flash

Preghiere e canti sacri hanno celebrato il Bicentenario dalla nascita di Baha’u’llah all’Open Space di Lecce

 Breaking News
  • Meteo, temperature in picchiata La carta sinottica prevista per le 13 di oggi, ora italiana, dal Servizio Meteorologico e Idrologico Croato DHMZ mostra l’ingresso sui settori occidentali del Bacino del Mediterraneo di un ampio...
  • Lecce – Inter: allo stadio in bus Sei autobus Sgm in andata e sette al ritorno (con eventuale integrazione dei mezzi in caso di utenza più numerosa) partiranno con cadenza di 10 minuti, consentendo a tanti tifosi...
  • LA LUPA TENTA IL TERNO SULLA RUOTA DI VIESTE PER RESTARE IMBATTUTA NEL 2020 Seconda trasferta consecutiva in vista per la Pallacanestro Gls Lupa Lecce. I giallorossi si sono allenati per tutta la settimana agli ordini di coach Sandro Di Salvatore e sono attesi...
  • Il principe felice con lieto fine a Campi Salentina Dal 19 gennaio al 26 aprile tra Novoli, Campi Salentina e Trepuzzi, in provincia di Lecce, appuntamento con gli spettacoli e i laboratori di “Ci vuole un fiore – Famiglie a Teatro“. La rassegna comprende la programmazione ordinaria del Comune...
  • “Arsevite”: il 21 la proiezione del documentario a Unisalento Martedì 21 gennaio 2020, alle ore 17.30 presso il MUSA – Museo Storico-Archeologico dell’Università del Salento (complesso Studium 2000, via di Valesio, Lecce), è in programma la proiezione del film documentario “ArseVite”...
Preghiere e canti sacri hanno celebrato il Bicentenario dalla nascita di Baha’u’llah all’Open Space di Lecce
ottobre 23
08:04 2017

Sabato scorso è stato celebrato il bicentenario dalla nascita di Baha’u’llah “La Gloria di Dio”, che si è svolto presso la Sala Polifunzionale Open Space di Piazza Sant’Oronzo a Lecce dinanzi ad un pubblico numeroso. L’incontro all’insegna della pace ha visto i fedeli della comunità Baha’i allestire un programma di letture, preghiere e canti utili per presentare la vita e il messaggio del personaggio vissuto in Persia nel 1800.

E’  stato un mistico e profeta che ha fondato la Fede bahá’í, postasi come l’ultima di una lunga serie di rivelazioni divine manifestate nel corso dei secoli attraverso gli insegnamenti di Krishna, Zoroastro, Budda, Maometto. La fede nata nel 1863 si pone l’obiettivo di trasmettere insegnamenti finalizzati a raggiungere traguardi di pace, unità e giustizia, conta ad oggi circa otto milioni di fedeli sparsi in 236 Paesi.

L’evento leccese si è svolto in contemporanea a quello in terra barese, nell’ambito di una doppia celebrazione che, già da inizio anno, commemora il bicentenario di Baha’u’llah in tutto il mondo. Una sfilza di celebrazioni salutate da tributi di leader politici locali e nazionali che hanno espresso la loro ammirazione per agli insegnamenti del profeta persiano scomparso nel lontano 1892. All’incontro sono intervenuti i relatori Pompea Vergaro, Marco Liuzzi, Fedele De Palma, Annamaria Colomba e Michele De Tinto, nel contesto di un evento accompagnato dalla musica del maestro Gianluca Milanese.

Durante la serata, inoltre, sono stati letti testi sacri con le proiezioni video che hanno messo in luce le attività Baha’i in tutto il mondo. Anche il Presidente della Regione Michele Emiliano ha voluto omaggiare con una lettera l’anniversario numero duecento di Baha’u’llah : “In occasione dei festeggiamenti per il Bicentenario della nascita di Baha’u’llah, intendo rivolgere a voi tutti il mio saluto per questo appuntamento che segna un particolare momento di incontro e di festa per l’intera comunità Baha’i d’Italia. Coltiviamo la consapevolezza che tutte le fedi devono contribuire al miglioramento di noi stessi e della società. Con questo spirito, rinnovo i miei auguri e vi abbraccio fraternamente”.

Related Articles