Salento Flash

Nel comasco le presentazioni di due libri de iQdB Edizioni del salentino Stefano Donno

 Breaking News
gennaio 12
01:08 2017

Giovedì 12 gennaio dalle ore 21, 00 a Nesso (Co), presso la sala consiliare del Comune, via Pietro Binda 9 si presenterà il lavoro di Pietro Berra edito da (iQdB Edizioni di Stefano Donno) dal titolo “Ode al vento (Una historia de antípodas)”. Intervengono: Pietro Berra (autore) e Stefano Donno (editore I Quaderni del Bardo, Lecce). Presenta: Laura Garavaglia, presidente della Casa della poesia di Como. Letture di Pietro Berra e Vito Trombetta (poeta e attore)
La sesta raccolta di poesie di Pietro Berra, con testo a fronte in spagnolo a cura del poeta cileno Mario Castro e di Mirna Ortiz, è un viaggio sentimentale, letterario e metaforico tra due paesi, l’Italia e il Cile, lontani geograficamente, ma sorpredentemente vicini dal punto di vista umano. Una ricerca di luoghi dell’anima, seguendo l’ispirazione dell’amore, dei paesaggi, della poesia (di Pedro Salinas e Pablo Neruda, in particolare) e degli emigranti del secolo scorso. “Ode al vento (Una historia de antípodas)” (42 pagine, 7 euro) del comasco Pietro Berra, alla sua diciannovesima pubblicazione in volume, la sesta in versi, propone un viaggio tra l’Italia e il Cile, che combina sogno e realtà, richiami poetici (un’eco di Neruda è presente, non a caso, fin dal titolo) e affettivi (la donna amata, che sulle ali della poesia si è trasferita da Santiago al lago di Como), stagioni della natura e della creatività umana, storie d’amore e di emigrazione. Il libro è inserito nella collana di poesia delle edizione I Quaderni del Bardo Edizioni curate da Stefano Donno, che puntano a recuperare il valore umano e sociale della parola poetica, vivendo nel rapporto diretto tra l’autore e il suo pubblico, fatto di incontri, più che di semplici presentazioni, anche a domicilio. E da una serie di incontri è nato questo libro: in primis quello tra Pietro Berra e Mirna Ortiz Lopez, che “Da opposti cieli guardavano / la stessa luna di novembre. // Lui dalla terrazza sospesa / tra il castello del Barbarossa / e le cime dei noci. / Lei sopra l’insegna del centro /commerciale di Ñuñoa” e poi con il poeta cileno (che vive tra la Svezia e la Romania) Mario Castro Navarrete, curatore della traduzione dei testi in castigliano con la collaborazione della Ortiz Lopez. Anfitrione di questi incontri il grande poeta spagnolo della generazione del ’27 Pedro Salinas (Mirna gli ha dedicato un gruppo su Facebook, che è stato luogo di conoscenza prima di quelli materiali) cui è dedicata l’epigrafe che apre il volumetto (“I cieli sono uguali / guardarli ci avvicina”). Le poesie sono tutte inedite, tranne una: la già citata “Luna di novembre”, che lo sorso settembre fu lanciata su piazza Duomo a Milano, assieme ai testi di altri autori cileni e italiani, in uno dei “Bombardeos de poemas” che il collettivo Los Casagrande sta organizzando da 15 anni nelle città che subirono ben altri bombardamenti durante le guerre. In quell’occasione di realizzò il finale, in qualche modo profetico, della poesia: “La notte che taglieranno il cielo / con un aereo per abbracciarsi / dall’altro lato del sipario / alzate la testa ai sogni: / sul mondo pioveranno bombe / di poesia”. Così come sono diventati materia e storia i versi della poesia che dà il titolo al libro, simbolicamente riportati sul risvolto di copertina: “Vento il mio cuore a forma di foglia / fallo volare fino alla casa / di Neruda, fa’ che si posi sul mosaico / del pavimento accanto ai miei piedi”. Un libro che è testimonianza della forza vitale della parola poetica e invito a seguirla con l’anima e anche con il corpo.

SECONDA PRESENTAZIONE ANTOLOGIA ARTE E POESIA 13 GENNAIO 2017

Città di Lomazzo (Como) con l’Assessorato alla Cultura, la Casa della Poesia di Como, il 13 gennaio 2017 ore 20,45 presso il Museo Diffuso Dolores Puthod, Sala Consigliare Comune di Lomazzo in Piazza Quattro Novembre 4 presentano per iQdB Edizioni di Stefano Donno l’antologia a cura di Laura Garavaglia dal titolo “Europa in versi. Poesia e Arte”. Interverranno l’editore Stefano Donno, la curatrice Laura Garavaglia, e il giornalista Pietro Berra.
Franco Buffoni, Umberto Fiori e il poeta dialettale Basilio Luoni o il poeta Vito Trombetta sono alcuni tra i protagonisti della prestigiosa antologia “Europa in versi. Poesia e Arte” uscita da pochi giorni legata al Festival Internazionale di Poesia “Europa in versi” giunto alla sua settima edizione. Al Festival è collegato un premio di poesia e narrativa il cui presidente è Milo De Angelis, una delle voci più significative della poesia italiana contemporanea. Tra i poeti italiani stranieri protagonisti dell’antologia: Michael Harlow dalla Nuova Zelanda, William Wolak dagli Stati Uniti, Saeid Hooshangi dall’Iran. I Quaderni del Bardo edizioni di Stefano Donno pubblicheranno anche gli inediti di poesia e di narrativa del Premio Internazionale di Europa in versi 2017.
“Il Premio, strettamente legato al Festival, ha riscontrato una notevole partecipazione e le opere pervenute non solo dall’Italia, ma da vari paesi europei, si sono distinte per la qualità dei testi. Tra i poeti premiati, molti giovani: un segnale positivo che testimonia come la poesia continui la sua felice avventura nel mondo, rinnovandosi ogni volta nella voce di ogni poeta. Come ha scritto Octavio Paz – La poesia è conoscenza, salvezza, potere, abbandono. Operazione in grado di cambiare il mondo, l’attività poetica è rivoluzionaria per natura: esercizio spirituale, è un modo per liberarsi interiormente. La poesia rivela questo mondo e ne crea un altro – . Oggi più che mai, in un momento storico dilaniato da tensioni sociali, violenza e guerre, la poesia si offre dunque come linguaggio universale, in grado di costruire ponti di comprensione tra i popoli, al di là delle differenze di etnia, lingua, religione, genere costruendo solide fondamenta per creare il migliore dei mondi possibili “ (dall’introduzione di Laura Garavaglia)
POESIA E ARTE Antologia dei poeti partecipanti e dei vincitori e finalisti al Premio Internazionale di Poesia Europa in Versi a cura di Laura Garavaglia (iQdB Edizioni di Stefano Donno)

TERZA PRESENTAZIONE ANTOLOGIA ARTE E POESIA 14 GENNAIO 2017

Comune di Tremezzina (Como), la Casa della Poesia di Como, il 14 gennaio 2017 ore 20,45 presso la Biblioteca di Lenno in via Al Soccorso, Lenno (Como) , presentano per iQdB Edizioni di Stefano Donno l’antologia a cura di Laura Garavaglia dal titolo “Europa in versi. Poesia e Arte”. Interverranno l’editore Stefano Donno, la curatrice Laura Garavaglia, e alcuni poeti tra cui la premiata Rosa Maria Corti.
Franco Buffoni, Umberto Fiori e il poeta dialettale Basilio Luoni o il poeta Vito Trombetta sono alcuni tra i protagonisti della prestigiosa antologia “Europa in versi. Poesia e Arte” uscita da pochi giorni legata al Festival Internazionale di Poesia “Europa in versi” giunto alla sua settima edizione. Al Festival è collegato un premio di poesia e narrativa il cui presidente è Milo De Angelis, una delle voci più significative della poesia italiana contemporanea. Tra i poeti italiani stranieri protagonisti dell’antologia: Michael Harlow dalla Nuova Zelanda, William Wolak dagli Stati Uniti, Saeid Hooshangi dall’Iran. I Quaderni del Bardo edizioni di Stefano Donno pubblicheranno anche gli inediti di poesia e di narrativa del Premio Internazionale di Europa in versi 2017.
“Il Premio, strettamente legato al Festival, ha riscontrato una notevole partecipazione e le opere pervenute non solo dall’Italia, ma da vari paesi europei, si sono distinte per la qualità dei testi. Tra i poeti premiati, molti giovani: un segnale positivo che testimonia come la poesia continui la sua felice avventura nel mondo, rinnovandosi ogni volta nella voce di ogni poeta. Come ha scritto Octavio Paz – La poesia è conoscenza, salvezza, potere, abbandono. Operazione in grado di cambiare il mondo, l’attività poetica è rivoluzionaria per natura: esercizio spirituale, è un modo per liberarsi interiormente. La poesia rivela questo mondo e ne crea un altro – . Oggi più che mai, in un momento storico dilaniato da tensioni sociali, violenza e guerre, la poesia si offre dunque come linguaggio universale, in grado di costruire ponti di comprensione tra i popoli, al di là delle differenze di etnia, lingua, religione, genere costruendo solide fondamenta per creare il migliore dei mondi possibili “ (dall’introduzione di Laura Garavaglia).

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.