Salento Flash

Fermata per il Lecce al casello di Vibo Valentia. Al “Luigi Razza” finisce 2-2

 Breaking News
ottobre 09
17:33 2016

monopolilecceFermata per il Lecce di Padalino al casello di Vibo Valentia. Al “Luigi Razza” finisce 2-2 in virtù della doppietta di un Saraniti in stato di grazia, che ha risposto alle reti di Mancosu e Lepore.

I giallorossi si sistemano in campo col solito 4-3-3 del tridente delle meraviglie composto da Pacilli, Caturano e Torromino. I padroni di casa della Vibonese rispondono con il prudente 4-5-1 per tamponare le ali offensive della compagine salentina.

I calabresi sfiorano il vantaggio al 3’ con la conclusione velenosa di Giuffrida che esce di poco a lato. La prima occasione di marca giallorossa arriva dai piedi di capitan Lepore che con un delizioso pallonetto accarezza l’incrocio dei pali.

Al minuto 12 i locali si fanno nuovamente pericolosi con Saraniti, che trova l’opposizione di Cosenza. La gara prosegue in maniera vibrante e combattuta sino all’urrà di Mancosu che sblocca la partita. Il centrocampista è stato lesto a sfruttare un rimpallo al limite dell’area rossoblu gonfiando la rete con un tiro di prima. La reazione della Vibonese non si lascia attendere, e un minuto più tardi, Saraniti conclude al volo sopra la traversa.

Negli scampoli del primo tempo ci pensa Giosa a rovinare tutto, atterrando in area Cogliati e causando il penalty  trasformato da Saraniti.

Nella ripresa il Lecce si riversa nella metà campo avversaria guadagnando dopo pochi minuti un calcio di punizione. Direttamente da calcio piazzato è Lepore a riportare in vantaggio i salentini con un’esecuzione precisa che non ha lasciato scampo a Russo. La Vibonese però non si perde d’animo e al 62′ Bleve è chiamato a un super intervento di istinto per neutralizzare un tiro pericolosissimo dalla breve distanza.

I salentini risentono della “giornata no” del bomber Caturano che si fa vedere sotto porta solo al 64′ con una spizzata di testa poco precisa, e al 67′ sotto ottimo suggerimento di Torromino che mette in mezzo il pallone per il compagno autore di uno spettacolare tuffo nel cuore dell’area; il tentativo di Caturano viene respinto dal provvidenziale portiere rossoblu, pronto ed efficace nell’intervento.

Allo sventato pericolo salentino risponde quello, più incisivo, della Vibonese: al 72′ Giosa lascia scappare via un attaccante avversario che serve Cogliati lanciato in porta, fermato in corsa da Bleve che gli frana sui piedi provocando un calcio di rigore. Dal dischetto, il capitano Saraniti non sbaglia e decreta il clamoroso e inaspettato due a due. I giallorossi escono dal “Luigi Razza” con un punto che muove la classifica.

Tuttavia, il pareggio maturato a cospetto di una squadra inferiore tecnicamente, lascia l’amaro in bocca a mister Padalino.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.