Salento Flash

Referendum, Pagliaro (FI): “Battaglia dura ma giusta, ora puntiamo alla prova d’ottobre”

 Breaking News
  • Stop all’atletica leggera sino al 31 maggio Stop all’attività agonistica dell’atletica leggera sino al 31 maggio su tutto il territorio nazionale. Lo ha deciso venerdì scorso il Consiglio federale in videoconferenza, a causa dell’emergenza Coronavirus che continua...
  • Buoni spesa: pubblicato avviso pubblico per le attività commerciali È stato pubblicato sull’albo pretorio e nella sezione “News” del sito istituzionale del Comune di Lecce l’Avviso pubblico per manifestazioni di interesse riservato alle attività commerciali che intendono esprimere “interesse...
  • CORONAVIRUS: BANDIERE A MEZZ’ASTA IN ONORE AI CADUTI Questa mattina a mezzogiorno, anche le donne e gli uomini della Polizia Locale hanno reso omaggio alle vittime della pandemia da coronavirus osservando un minuto di silenzio davanti alle bandiere...
  • EMERGENZA_DALLA GIUNTA 5 MILA EURO IN BUONI SPESA Neretini ai nastri di partenza di quella che sta diventando una meravigliosa “gara” di solidarietà verso chi ha bisogno in questo momento di estrema difficoltà. A dare un segnale forte...
  • Prime lauree online e licenze Isufi in video conferenza «Si può essere vicini anche se fisicamente distanti, si può festeggiare usando fantasia e creatività. Le prime lauree online aggiungono un altro tassello al racconto dell’impegno della nostra comunità accademica....
aprile 18
09:53 2016

pagliaro“Quando una battaglia è giusta, non ci si può esimere dal condurla anche se ricca di ostacoli. Col referendum abrogativo di ieri abbiamo rilanciato e consolidato il rapporto con un elettorato sensibile e desideroso di esprimersi in un momento di profondo torpore per la democrazia nelle istituzioni nazionali”.

Lo dichiara Paolo Pagliaro dell’Ufficio di Presidenza di Forza Italia, responsabile NO TRIV di Forza Italia in Puglia per il referendum. “Siamo tornati -aggiunge- a sventolare le nostre bandiere, a fare militanza con passione , in piazza, per strada, sulle spiagge. Abbiamo richiamato il popolo alla partecipazione, in un clima generale di forte propensione all’astensionismo. Certo, che le Regioni non fossero parimenti interessate era chiaro dall’inizio, ma possiamo dire, come forzisti e come pugliesi, di aver riscaldato i motori per il referendum di ottobre sulle riforme costituzionali. Sarà uno straordinario banco di prova per il governo e per l’Italia l’occasione per mandarlo a casa. Renzi ha svenduto i territori ai suoi amici delle multinazionali, complici anche ministri affogati dagli interessi personali. Il “no” al referendum richiama con forza la necessità di modernità e di creazione dei presupposti per lo sviluppo eco sostenibile. Un mantra indeclinabile con la deturpazione delle coste e l’inquinamento di un mare dalla rara bellezza. Per quanto riguarda Emiliano, visto che parla di “Puglia ambientalista”, ci aspettiamo che affronti, da presidente della Regione, tutti i temi sensibili che ci attanagliano: dall’Ilva a Cerano alle discariche, i rifiuti per strada, agli scarichi a mare, le tante bombe ambientali, l’inquinamento dell’acqua, la questione del Pertusillo (solo per citarne alcune) ricordando solo per un attimo che qui c’è il più alto tasso di mortalità per tumore. Puntiamo, quindi, al referendum costituzionale da subito – conclude Pagliaro – perché il Paese ha sete di democrazia, che si esercita innanzitutto nelle urne”.

Comunicato Stampa

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.