Salento Flash

“Liberi di differenziare”, firmato il protocollo d’intesa

 Breaking News
ottobre 28
18:14 2015
unnamedE’ stato firmato questa mattina il Protocollo d’Intesa tra il Comune di Lecce, la Direzione della Casa Circondariale e la ditta Monteco s.r.l. finalizzato ad una corretta gestione dei rifiuti prodotti nell’Istituto di Pena di Borgo San Nicola.
L’accordo, sottoscritto per conto dell’Amministrazione Comunale dall’Assessore alle Politiche Ambientali Andrea Guido e dal Dirigente dell’Ufficio Ambiente Fernando Bonocuore, dalla Dott.ssa Rita Russo, direttrice dell’istituto di pena, e dall’Amministratore della ditta responsabile del servizio di igiene urbana, Dott. Mario Montinaro, prevede, con l’avvio del nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti, anche una campagna informativa nei confronti di detenuti (che di fatto gestiscono l’intero ciclo dei rifiuti, dalla raccolta alla divisione all’interno delle celle, al conferimento all’interno dei cassonetti), agenti penitenziari e operatori. Secondo il protocollo d’intesa Il Comune di Lecce si impegna ad esercitare una funzione di coordinamento nella gestione delle specifiche esigenze che ogni singola circostanza presenterà, la ditta Monteco realizzerà la campagna di sensibilizzazione e informazione ambientale e distribuirà i contenitori necessari per la raccolta differenziata, mentre la Direzione della Casa Circondariale Di Lecce si impegna a porre in essere tutte le azioni atte a consentire la realizzazione della raccolta differenziata.
“Non è la prima volta che mi avvalgo della collaborazione della Casa Circondariale di Borgo San Nicola – commenta Andrea Guido – e, ogni volta, ho avuto modo di rilevare la grande disponibilità della direzione e la concretezza dell’aiuto reso a supporto delle mie iniziative. Dopo l’accordo per la bonifica delle discariche abusive, per la manutenzione del verde e per la realizzazione dell’area accoglienza felini oggi abbiamo siglato un altro importante documento che ci permetterà di portare la differenziata fin dentro ogni cella al motto “liberi di differenziare”.
“Il Carcere – ha commentato la direttrice Russo – non è solo l’istituzione preposta all’esecuzione delle sentenze penali, deve anche rivestire un ruolo sociale e questo, a quanto pare, il Comune di Lecce lo ha compreso bene”.

 

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.