Salento Flash

Manette per un monteronese e un leccese. Sequestrate le attività commerciali

 Breaking News
agosto 07
00:54 2015

polizia-notte-500x240Sono finiti in carcere con l’accusa di avere reinvestito i proventi del traffico di droga in due attività commerciali. Per loro sono scattate le manette a margine del sequestro di beni per un milione e mezzo di euro.

Si tratta del quarantacinquenne Giuseppe Indovino di Monteroni e del trentaquattrenne Marco Chiriatti di Lecce, arrestati dalle forze dell’ordine di Bologna nelle scorse ore. I due (zio e nipote) sono stati accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Le due attività commerciali specializzate nella produzione di prodotti pugliesi, tutt’ora sotto sequestro, sono state affidate ad un amministratore giudiziario, per permettere ai dipendenti di continuare a lavorare.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.