Salento Flash

La Svicat, a testa alta, si congeda dalla B: 44-40 contro la Capitolina

 Breaking News
aprile 26
14:48 2015

capitolinasvicatIniziamo questo articolo con una parola che spesso abbiamo utilizzato nelle ultime occasioni per commentare le prestazioni della Svicat: Peccato! Già, peccato perchè, per come maturato, il risultato poteva essere diverso.

Gli evergreen sono arrivati a Roma, in casa della Capitolina, con la necessità di centrare una vittoria che avrebbe avuto il sapore dell’impresa. Ci sono andati vicini i 15 leoni che quest’oggi ci hanno messo la faccia e che hanno lasciato il campo senza più nemmeno un briciolo di forza.

La partita si è messa male più volte, sin dai primi minuti con i laziali che hanno trovato i primi sette punti di giornata; qualunque squadra avrebbe potuto mollare mentalmente dopo una doccia fredda nei primi cinque minuti di gara, ma gli evergreen hanno rimesso in ordine i cocci ed hanno macinato un buon rugby per tutti gli 80 minuti. Le due mete tecniche e quelle griffate dai vari Riccardo Capoccia, Talal Rathore , Davide Signore e Simone Rapanà raccontano di un match ottimamente giocato dal pacchetto di mischia che, di fatto, non ha mai perso un duello.

svicatLa sconfitta, sinceramente ingiusta, ha condannato il team del Presidente Fabrizio Camilli a doversi congedare dalla serie cadetta. Noi però, che abbiamo ancora negli occhi il match appena finito in quel di Roma, abbiamo visto uscire gli evergreen dal campo tra gli applausi ed a testa alta perchè, come disse qualcuno, non esiste sconfitta nel cuore di chi lotta. Il Leone è stato ferito, ma siamo sicuri  che non ci metterà molto a tornare ancora più feroce di prima.

 

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.

Social Salento Flash