Salento Flash

Foto danneggiamento, i danni del sole si contano a fine estate: prevenzione e cura presso lo Studio Calabrese

 Breaking News
Foto danneggiamento, i danni del sole si contano a fine estate: prevenzione e cura presso lo Studio Calabrese
settembre 13
16:01 2018

Il rientro dalle vacanze estive e il ritorno alla vita di tutti i giorni può risultare traumatico, ma se a questo ci si aggiungono i danni provocati da un’errata esposizione della pelle al sole, allora è proprio il caso di correre ai ripari.
Per molti, infatti, l’estate è sinonimo di spensieratezza, ma essere liberi da impegni pressanti e obblighi lavorativi non significa dimenticarsi di proteggere la propria pelle. I danni del fotodanneggiamento possono essere svariati e più o meno visibili: si va dall’invecchiamento precoce della pelle alla comparsa di rughe, alla secchezza e ruvidezza della pelle alla disidratazione fino alla mancanza di elasticità, tutte conseguenze che si possono evitare coi dovuti accorgimenti.

Dottoressa Claudia Calabrese

La prevenzione è alla base del lavoro svolto quotidianamente dallo studio della Dottoressa Claudia Calabrese, a Brindisi, dove è possibile effettuare una visita approfondita per capire come prevenire i danni dovuti ad una sbagliata esposizione solare con trattamenti specifici per ogni tipo di pelle ed età.
Le radiazioni ultraviolette sono tra i principali responsabili dell’invecchiamento precoce della pelle. Il danno cronico provocato dai raggi UV è chiamato dermatoeliosi. Questo tipo di alterazioni cutanee, precoci rispetto all’età anagrafica e che si sommano a quelle fisiologiche dell’invecchiamento, sono sempre più diffuse nella popolazione, sia per il richiamo estetico dell’abbronzatura, che si traduce anche nell’uso pericoloso di lampade abbronzanti, sia per la scarsa consapevolezza dei danni che i raggi solari possono causare alla pelle, tra i quali anche il cancro.
A seconda dell’intensità del danno, si possono attenuare tali effetti con integratori antiage o una corretta cosmesi, ma presso lo studio Calabrese è altresì possibile risolvere il problema alla base con l’ausilio di trattamenti estetici mirati come i peeling chimici, le tecnologie laser, il filler o un happy lifting. Il trattamento del fotoinvecchiamento, infatti, mira a invertire il progredire dei processi ossidativi, che hanno condotto alla degradazione del collagene, la principale proteina del tessuto connettivo. Un altro obiettivo è quello di eliminare le cellule potenzialmente cancerogene. Con un semplice tampone buccale, ad esempio, si può constatare la tendenza del nostro organismo ad invecchiare e formulare, di conseguenza, uno specifico piano terapeutico basato sul risultato del test del DNA: la terapia sarà estremamente personalizzata e mirata alla risoluzione del problema.
La prima regola, però, dovrebbe restare sempre quella della prevenzione ad ogni costo imparando ad esporci al sole con le dovute precauzioni per noi e per i nostri cari.
Prenotate subito la vostra visita presso lo Studio Calabrese in via Ponte Ferroviario 27/A a Brindisi
Tel: 3479726113
Mail: claudia.calabrese@live.it

Related Articles