Salento Flash

Atto vandalico ai danni della memoria di Rina Durante, Potì: “La storia di democrazia e civiltà di Melendugno deve restate inalterata”

 Breaking News
Atto vandalico ai danni della memoria di Rina Durante, Potì: “La storia di democrazia e civiltà di Melendugno deve restate inalterata”
settembre 07
17:52 2018

Nei giorni scorsi il cimitero di Melendugno è stato l’inconsapevole teatro di un increscioso atto vandalico ai danni della memoria di Rina Durante mentre, su un portale di informazione online, è comparsa una poesia denigratoria nei suoi riguardi. Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Marco Potì e dell’assessore alla cultura Giusi Doria.

“Siamo venuti a conoscenza del danneggiamento della foto della nostra concittadina e donna di cultura, Rina Durante, presso il cimitero di Melendugno – commenta il primo cittadino Marco Potì – Si tratta di un fatto increscioso che arreca molto dispiacere a tutti noi. Ancora non conosciamo i responsabili né le motivazioni di questo gesto: la mia speranza è che si sia trattato di un danno dovuto al sole o alle intemperie e che non sia il gesto sconsiderato di qualcuno tenendo conto che si può condividere o meno il valore e la figura di Rina Durante come donna di cultura, antropologa e rappresentante della nostra comunità testimoniata dalla scelta del Consiglio Comunale di Melendugno, all’unanimità, di intitolare l’Istituto Comprensivo a suo nome. Si può condividere o meno questa scelta ma non si può profanare la memoria di una donna del calibro di Rina Durante. Melendugno ha una tradizione di civiltà, rispetto e democrazia e noi vogliamo che questa storia resti inalterata. L’Amministrazione Comunale in collaborazione con la ditta Salento Multiservizi, che gestisce il cimitero, riparerà immediatamente l’immagine e approfitterà per restaurare e migliorare la tomba che ne conserva il ricordo”.

Alla dichiarazione del Sindaco Potì, si unisce anche Giusi Doria, assessore alla Cultura del Comune di Melendugno: “È di pochi giorni fa l’increscioso accadimento avente ad oggetto la pubblicazione su un portale online di informazione, di due poesie recanti una duplice offesa sia nei confronti di chi non c’è più, sia nei confronti delle scelte fatte da questa e dalle precedenti amministrazioni.

Risale sicuramente all’ Amministrazione Vittorio Potì, la volontà di salvaguardare e promuovere la Cultura del nostro bellussimo territorio, valorizzando e onorando il ricordo di persone della Cultura melendugnese che ci hanno reso orgogliosi di essere cittadini melendugnesi e concittadini di coloro che hanno dedicato la propria vita alla divulgazione della conoscenza, dell’informazione della cultura del territorio di Melendugno e di tutto ciò che lo caratterizza.

Lo abbiamo fatto con delle scelte precise che vanno dall’intitolazione della scuola a Rina Durante, all’installazione del busto in sua memoria in una piazza centrale del paese recante anch’essa il suo nome.

Questa amministrazione condanna l’immorale gesto di offesa alla sua tomba e ogni eventuale futuro gesto che sia finalizzato ad offenderne la memoria ed il ricordo, a prescindere dalla condivisione o meno delle scelte in narrativa ricordate”.

Related Articles