Salento Flash

A Torre dell’Orso la Notte Blu 2018: Bandiera Blu e il Premio Acqua Mater alle eccellenze

 Breaking News
A Torre dell’Orso la Notte Blu 2018: Bandiera Blu e il Premio Acqua Mater alle eccellenze
agosto 04
12:19 2018

Lunedì 6 agosto, alle ore 20.30, presso l’Anfiteatro di Torre Dell’Orso torna la “Notte Blu”, una serata sotto il cielo stellato e a due passi da quel mare che anche nel 2018 ha ottenuto la Bandiera Blu  assegnata da Fee (Fondazione per l’educazione ambientale in Italia).

L’appuntamento, che si colloca nella rassegna di eventi Blufestival organizzata dal Comune di Melendugno per la stagione estiva, prevede la cerimonia di consegna dell’ambito e prestigioso riconoscimento che viene conferito a quelle località che dimostrano di rispettare parametri precisi come l’educazione ambientale, la presenza di servizi per i turisti e, naturalmente, la purezza e la qualità delle acque. La Bandiera Blu viene assegnata per il nono anno alle marine melendugnesi: saranno le ginnaste della Scuola ASD Synergie a consegnarla nelle mani del Sindaco Marco Potì con una coreografia creata per l’occasione, mentre la Bandiera Blu di Approdo Turistico, che premia i porticcioli più attrezzati con i servizi conformi, pontili e moli per diportisti, sarà consegnata a San Foca SPA. La Bandiera Verde Eco-School, infine, andrà all’Istituto Comprensivo Rina Durante per la promozione della sostenibilità mediante l’educazione ambientale e la gestione ecologica dell’edificio scolastico.

La cornice dell’Anfiteatro ospiterà nella stessa serata anche il Premio Acqua Mater, un riconoscimento istituito dall’Amministrazione Comunale al fine di valorizzare le realtà associative e imprenditoriali del territorio che si spendono per uno sviluppo etico e sostenibile.

La serata di premiazione si concluderà con il concerto di Claudio Prima, ideatore di numerosi progetti di indagine sulle musiche di confine che quest’anno porterà a Torre dell’Orso il suo “Tukrè”, ricerca e dialogo musicale fra Salento e Centro Africa che porta in scnea due musicisti africani Meissa Ndiaje dal Senegal e Somie Murigu dal Kenia, da tempo residenti nel Salento, e due musicisti salentini, oltre a Claudio Prima, Morris Pellizzari e Giuseppe Spedicato.

Ingresso libero.

Related Articles