Salento Flash

Sem&Stènn per Sud Est Indipendente all’Istanbul Cafè di Squinzano

 Breaking News
Sem&Stènn per Sud Est Indipendente all’Istanbul Cafè di Squinzano
aprile 26
12:25 2018

Aspettando i concerti estivi, prosegue la dodicesima edizione del Sud Est Indipendente, festival ideato, organizzato e promosso dalla Cooperativa Coolclub con la direzione artistica di Cesare Liaci. Venerdì 27 aprile (ore 22 – ingresso 10 euro) all’Istanbul Cafè di Squinzano per la serata “Quanto Sei Rainbow?”, appuntamento con Sem&Stènn, la coppia che ha conquistato il pubblico nel corso della scorsa edizione di X-Factor, che presenterà i brani di Offbeat, disco d’esordio appena uscito per l’etichetta indipendente Inri. Offbeat è la rivincita di una proposta musicale originale, la dimostrazione di quanto lavoro e sostanza ci sia dietro lustrini e luci da talent. Un album di inediti che alterna sonorità da club ad ambientazioni rave-pop spaziando tra synth e cori da cattedrale, modulando le proprie ambizioni musicali per dar risalto a due collaborazioni d’eccezione: quella con il giudice e mentore Manuel Agnelli che per l’occasione torna a cantare in inglese e quella con il producer salentino Populous, “capace di ritagliare un sentore di sud del mondo ed estate” per una tracklist che sa di dark wave. “Offbeat nasce dalla consapevolezza di essere tra quei pochi che amano le sfide, che non temono il giudizio, che matchano tra loro i colori primari, che considerano il divertimento un’emozione al pari delle altre”, sottolineano Sem&Stènn. “Offbeat diventa dunque un’attitudine, un modo di stare al mondo ascoltando se stessi e lasciandosi trascinare da quella parte selvaggia, disinibita, spregiudicata del nostro animo. Offbeat vuol dire anticonformista, non convenzionale, non comune, sincopato. E noi siamo ognuna di queste cose”. Sem&Stènn si conoscono nel 2007, in un blog di musica, dove condividono passioni e desideri. Decidono di incontrarsi quattro anni dopo, nel 2011. L’anno seguente, la loro unione si trasforma in collaborazione artistica. Frequentano un corso di produzione di musica elettronica e cominciano a lavorare in diversi club milanesi, fino a che, nel 2015, scelgono di dedicarsi totalmente alle loro produzioni, contaminate dalle sonorità di artisti come Pet Shop Boys, Beastie Boys, Depeche Mode, Robyn, MGMT, Goldfrapp, Justice, Basement Jaxx e molti altri.Nell’estate 2017 arriva X Factor, e i progetti indipendenti vengono congelati. Superano le varie fasi di selezione e vengono infine selezionati tra i 12 finalisti in gara, sotto l’ala di Manuel Agnelli. Il percorso si sviluppa in piena sintonia con il proprio giudice, e mostra diversi aspetti della loro personalità artistica: dalle versioni electropop di Let’s Go To Bed dei Cure e The Dope Show di Marilyn Manson, fino ai remix di Electric Feel degli MGMT e di This Is Not A Love Song dei PIL. Sem&Stènn divertono, disturbano, dividono, scuotono il pubblico, come si erano prefissati di fare, e si fanno portavoce dei diritti LGBT, contro qualsiasi stereotipo di gender.
Lunedì 30 Aprile (ore 21 – 3/5 euro) alle Officine Cantelmo di Lecce il festival prosegue con “Quanto sei young?” che vedrà sul palco le band Flows (electro pop-ambient) e MaYha (pop-rock italiano) e le migliori band dell’Accademia di Musica “Yamaha Music School” di Lecce. La serata sarà impreziosita dall’esposizione di alcune opere dell’artista-performer Vito Mazzotta. Il concerto è realizzato con il sostegno di Accademia di Musica di Lecce – Yamaha Music School, Mumati Gioielli, Banco degli Strumenti – Strumenti Musicali Nuovi e Usati e La Cava Verde – Azienda Agricola.

Flows è una band electro pop-ambient composta da Valeria Montesardo (tastiera e voce), Domenico Stricchiola (chitarra elettrica), Filippo Corciulo (basso), Simone Giaracuni (violino) e Luigi Luperto (batteria). Attualmente sta lavorando al suo primo album dalle sonorità pop-dream, che avrà come filo conduttore i sentimenti dell’animo umano attraverso un lungo viaggio. Mayha è una band salentina nata dall’idea di Marco Mugo (cantante e autore) e Domenico Stricchiola (chitarrista e compositore). Il progetto prende piede nei primi mesi del 2017 e viene sin da subito supportato dal groove del batterista Antonio Pati. Nel novembre 2017 esce il loro primo singolo “Respirare” divenuto, successivamente, titletrack dell’album d’esordio della band. Il loro sound viene arricchito nel dicembre 2017 dal tastierista Graziano Manca e dal bassista Alessio Micelli. L’Accademia Yamaha nasce dal progetto di Barbara Lofari, che nell’anno 1997 volle creare un centro didattico musicale a Lecce che sposasse una nuova filosofia di approccio allo studio della musica. Lo slogan “La musica per tutti”, è stata sempre la sintesi di questa filosofia, che altro non è che un modo di allargare l’orizzonte, iniziando a pensare che studiare la musica è un diritto di tutti a cominciare dai bambini e che lo studio della musica è una disciplina che aiuta nella crescita psicologica, intellettiva, che coinvolge e sviluppa la sfera emotiva dei bambini. Oggi L’Accademia di Musica di Lecce vanta un organico di preparatissimi docenti; è una “Yamaha Music School”, una scuola che fa parte della rete di scuole Yamaha presenti in tutto il mondo. L’Accademia ha sviluppato altri corsi specifici per i ragazzi che scelgono il percorso classico, e che vogliono sostenere gli esami di ammissione ai conservatori di musica, o che già li frequentano e che in questo modo integrano il loro percorso con musica moderna che spazia dal jazz al pop, al rock. Il corso di musica d’insieme di musica moderna è finalizzato alla creazione di gruppi che vengono seguiti nella concertazione, nella preparazione ai concorsi, nello sviluppo musicale di inediti e dei successivi progetti discografici.

Sud Est Indipendente è realizzato con il patrocinio di Comune di Lecce e di Corigliano d’Otranto, Distretto produttivo Puglia Creativa, in collaborazione con B94, Officine Cantelmo e con il sostegno di Regione Puglia (Bando triennale Spettacolo) e altri sponsor privati. Info 3331803375 – seifestival.it.

Related Articles