Salento Flash

L’urlo di Hulk. Il Lecce batte il Trapani per 2-1

 Breaking News
L’urlo di Hulk. Il Lecce batte il Trapani per 2-1
settembre 02
23:46 2017

Il Lecce per dimostrare che il pari di Brindisi è stato solo frutto di tanta sfortuna, il Trapani per imporre la propria voglia di riscatto dopo una retrocessione che ancora brucia per come è maturata. Rizzo rinuncia a Marino, divenuto indisponibile alla vigilia del match, al suo posto Drudi a far coppia con Cosenza al centro della difesa. Confermato Torromino sull’esterno offensivo, ad affiancare Di Piazza e Caturano. Lepore si accomoda in panchina. Parte subito forte il Lecce che, dopo due minuti, va vicino al gol con Cosenza sugli sviluppi di un corner; il colpo di testa del capitano però finisce a lato. Passa un minuto e il Trapani risponde con una conclusione sbilenca di Marras da buona posizione. Al minuto nove miracoloso Perucchini che si immola per evitare il gol su conclusione a colpo sicuro di Murano, il tutto peò è stato vanificato dalla bandierina alzata dell’assistente del sig. Robilotta. Al minuto 17 è ancoraPerucchini a salire in cattedra con un’ottima risposta al tiro di Ferretti, lanciato a reta da un’ottima imbucata di un suo compagno di squadra; trenta secondi ed è Cosenza ad evitare il gol dello 0-1 con un ottimo intervento in scivolata che mette la palla in angolo. Sugli sviluppi del corner la palla arriva sul sinistro di Visconti che spara in curva. Palla in gioco e Drudi perde una palla sanguinosa in fase di impostazione, contropiede veloce dei siciliani che sprecano la terza limpida occasione del match. Il Lecce ora è in difficoltà.

Al 30′ è ancora Ferretti a provare a ferire i padroni di casa ma la sua conclusione è ancora imprecisa. Passano dieci minuti e Cosenza recupera un ottimo pallone a pochi passi dalla propria area, la sfera arriva a Torromino che serve Di Piazza, il numero 9 giallorosso salta il suo diretto avversario e calcia di sinistro senza trovare lo specchio della porta. Il Lecce ci riprova dopo tre minuti con Mancosu: il suo destro dai trenta metri finisce alla destra di Furlan.

Al 42′ sale in cattedra Di Matteo che riceve palla da Torromino, manda al bar il terzino destro granata ed entra in area di rigore facendo partire un cross che risulta fuori misura per l’accorrente Di Piazza. Il primo tempo si avvia alla conclusione quando Di Matteo, sempre lui, ruba palla a centrocampo e serve Torrominosulla sinistra che si accentra e fa esplodere un sinitro che non lascia scampo a Furlan: Lecce uno, Trapani zero.
La ripresa si apre con il raddoppio del Lecce: contropiede veneloso dei gi

allorossi che, con Armellino, mettono in movimento Di Piazza che beffa Furlan in uscita. Due a zero e palla al centro.Pochi secodi e Maracchi vince un rimpallo sulla venti metri e fa partire un boolide che finisce sopra la traversa. Al 4’accade ciò che non ti aspetti: Di Piazza subisce fallo e reagisce in malo modo buttando a terra il suo avversario: per Robilotta è rotto diretto.

Finita qui? Per niente: palla senza velleità in area giallorossa che accidentalmente impatta sul braccio di Di Matteo: per il direttore di gara è rigore. Dal dischetto si presenta Murano che spiazza Perucchini. Lecce due, Trapani uno. Al minuto tredici è Ferretti a provare il tiro della domenica ma trova un attento Perucchini sulla sua strada. Al 20′ splendido fraseggio degli ospiti che portano Marras a tu per tu con Perucchini: il suo destro finisce a lato. Al 23′ è ancora il Trapani ad andare vicino al gol con Evacuo, appena entrato, che non impatta un bel cross di Marras. Al minuto 32 esce Torromino ed entra Lepore. Al 39′ è Evacuo a girarsi in area giallorossa e a calciare di destro senza trovare il bersaglio grosso. Al 42′ ci prova Lepore su punizione: conclusione poco precisa.  Al 45′ Drudi commette fallo al limite dell’area e viene ammonito, protesta Sticchi Damiani che viene espulso. La punizione non sortisce effetti e permette a Caturano di partire in contropiede prima di essere steso nettamente da un difensore siciliano in veste da ultimo uomo: solo ammonizione per lui. Il match prosegue senza particolari emozioni, ma solo con tanta grinta in campo fino al triplice fischio. Il Lecce conquista i primi tre punti del suo campionato al termine di un match molto combattuto.’

Related Articles