Salento Flash

Ultima giornata per il Mercatino del Gusto a Maglie

 Breaking News
Ultima giornata per il Mercatino del Gusto a Maglie
agosto 05
09:58 2017

Dopo aver ospitato nella serata di giovedì il Premio Oscar Helen Mirren e il regista Taylor Hackford, sabato 5 agosto si conclude la diciottesima edizione del Mercatino del Gusto di Maglie, in provincia di Lecce, dedicata al tema della Bellezza. Ideata da Michele Bruno in coprogettazione con Giacomo Mojoli e organizzata dall’omonima associazione presieduta da Salvatore Santese, con il sostegno di Regione PugliaComune di Maglie e di numerosi partner privati e con il patrocinio di Camera di Commercio Confesercenti, la manifestazione ha scelto, anche quest’anno, di investire in un futuro più rispettoso dell’ambiente con Ecofesta Puglia, la certificazione che interviene per ridurre l’impatto ambientale degli eventi.

Anche la quinta e ultima serata proporrà una serie di appuntamenti. Nei giardini di Villa Tamborino – che ospita anche un angolo dedicato alla bellezza con l’azienda Natura&Benessere – spazio alle nuove “Cene di filiera colta“, realizzate in collaborazione con Puglia Expò, Alfredo De Luca e Vito Gaballo del ristorante Origano di Minervino di Lecce. Nell’atrio di Liceo Capece Vino e Cucina ospita il winelover Giovanni Resta, la giornalista Mariella Piscopo e la chef Sara Latagliata. Nel Giardino di Rosaria (c/o supermercato Della Stella) il programma di GustoLab, a cura di Pino De Luca, si conclude con le contaminazioni tra cacao, sigari e distillati con la blogger Valentina Bruno (TraVale), Michele Di CarloMaurizio Maglio ed Enzo ScivettiPalazzo De Marco accoglierà un laboratorio didattico di analisi sensoriale sull’olio con l’esperto Cosimo Damiano Guarini. In Corte Macrì Leone il nuovo appuntamento curato da Gino Di Mitri e Sergio D’Oriaospiterà il produttore Antonio Calò e la blogger Titti Dell’Erba. Tutti appuntamenti accompagnati dai concerti jazz a cura di Francesco Negro dell’associazione Bud Powell. Nel “Caffè Letterario” di Palazzo Guido le parole incontrano la musica. Quinta e ultima serata con Guido Guglielminetti, musicista, compositore e collaboratore storico di Francesco De Gregori, che presenterà il suo libro “Essere basso”, e con il cantautore Ciccio Zabini che presenterà, accompagnato da Stefano Rielli, il suo Albume. Nella piazza del Frantoio Ipogeo spazio a Gusto Folk con lezioni aperte di pizzica pizzica e performance di danze popolari a cura della Compagnia Tarantarte che poi proporrà lo spettacolo Kore. Due gli appuntamenti dedicati ai più piccoli: le Masserie didattiche in Piazza Duomo e il Mercatino Junior a cura di Salento Faber all’interno della Galleria Capece. Nell’atrio di Palazzo De Donno spazio allo spettacolo “Non mi pento del Salento” di e con Massimo Giordano. I cocktail sono protagonisti de “il gusto della bellezza” (dalle 19.30 nel corner Canali della Boutique Giorgio Santese) e del “Gusto di tirar tardi” con Michele Di Carlo che dalle 23.30 circa (ingresso 10 euro) concluderà nell’atrio di Palazzo Guido questa diciottesima edizione del Mercatino del Gusto.

Sin dal tramonto i visitatori potranno fermarsi nella “Piazza del vino” o in quella della “birra artigianale” e di “beer firm”, degustare salumi, formaggi, pasta, prodotti da forno nella “Via della gastronomia“, assaporare l’oro verde nella “Via dell’olio extravergine di oliva” o coccolarsi nella “Via del Benessere” con prodotti gluten free. Le antiche varietà recuperate, invece, saranno nella “Via dei presìdi e comunità del cibo” dove le aziende promuoveranno la qualità e la sostenibilità delle loro produzioni. Ma ci sarà spazio anche per la pizza, la pasta, il gelato artigianale, i dolci, il caffè torrefatto” in diretta, in collaborazione con Spinelli Caffè. Nelle cene in strada si potranno degustare carni alla brace e le specialità del Gargano. Da non perdere l’appuntamento con le due postazioni del Cibo di strada (cortile di Palazzo de Marco e Piazza Frantoio Ipogeo). Tra le novità di quest’anno “Piggy Pop”, un panino gourmet farcito con maiale OrVi (che identifica un tipo di allevamento legato alla Fiera di Ortelle e Vignacastrisi) sfilacciato, pesto di pomodori secchi e insalata di rucola e peperoni. Il panino sarà preparato e servito nelle due “apette” del Sac  Serre Salentine.  

 

Related Articles