Salento Flash

Il Salento ospita per la prima volta il mondiale Under 18 di corsa in montagna

 Breaking News
Il Salento ospita per la prima volta il mondiale Under 18 di corsa in montagna
giugno 18
13:30 2017

Per la prima volta il Salento ospiterà il mondiale Under 18 di corsa in montagna con al seguito sedici delegazioni provenienti da altrettanti paesi del panorama internazionale. Centinaia di giovani podisti sfideranno il caldo per contendersi il titolo in occasione della dodicesima edizione della “Youth Cup International Mountain Running”, che si svolgerà sabato prossimo con partenza fissata alle 10 dal Ponte Ciolo (situato a pochi chilometri da Santa Maria di Leuca). Il tacco d’Italia si appresta quindi ad ospitare la manifestazione organizzata dalla Asd Atletica Capo di Leuca presieduta da Gianluca Scarcia, nell’ambito di un evento sportivo che catalizzerà l’eccellenza del podismo giovanile inerente alla specialità di corsa in montagna. Ed è proprio il presidente Scarcia ad aver preso parte ieri mattina alla conferenza di presentazione svoltasi presso la sala Open Space di Palazzo Carafa a Lecce: “Siamo orgogliosi di aver portato per la prima volta nel Salento un mondiale giovanile di corsa in montagna. Inoltre siamo lieti di annunciare la nostra candidatura per il campionato mondiale Master 2019 – spiega il pluricampione italiano di corsa in montagna -. La nostra domanda è stata accolta dalla World Master Athletic Running e ci auguriamo di ospitare un evento di simile portata nel nostro territorio. Per quanto riguarda l’appuntamento di sabato prossimo che precederà l’appuntamento con la nuova edizione del Trofeo Ciolo in programma domenica prossima, gli atleti affronteranno un percorso con un dislivello di 250 metri in discesa e di 145 metri in salita”. All’incontro hanno preso parte anche il presidente regionale Fidal Giacomo Leone e il presidente provinciale Fidal Sergio Perchia: “Abbiamo la fortuna di vivere in posti favolosi che, insieme alla forza di volontà delle associazioni, ci consente di organizzare manifestazioni di carattere internazionale – commenta Leone -. Se in futuro riuscissimo anche a colmare le lacune relative alla carenza di impianti sportivi, la Puglia diventerebbe un punto di riferimento per l’atletica italiana”. Durante la conferenza è intervenuta anche Loredana Capone: “Sono rimasta estasiata dalla bellezza del percorso che mi ha illustrato Gianluca Scarcia – chiosa l’assessore all’Industria Turistica e Culturale per la Puglia -. Riuscire a coniugare la montagna e il mare in un unico scenario, è stato un capolavoro tecnico che implementa l’indotto del  turismo sportivo”. Gli uomini si cimenteranno su di un tracciato di 5.850 metri suddivisi in due giri, con start dal Ponte Ciolo a venticinque metri sul livello del mare. Le donne invece si confronteranno sui 3000 metri circa da percorrere in un unico giro con partenza alle 11.30. Il percorso che coinvolgerà anche il territorio di Gagliano del Capo sarà presidiato da cinquanta operatori della Croce Rossa e del soccorso alpino per garantire la sicurezza della gara. La manifestazione si concluderà con la cerimonia di premiazione che si terrà sotto la cascata monumentale di Santa Maria di Leuca prevista per le 20.

Related Articles