Salento Flash

Foresio (PD): “Appello al centrosinistra: non ripetiamo gli errori del 2012, pensiamo in grande per le prossime amministrative a Lecce”

 Breaking News
febbraio 08
08:26 2016
foresioRiceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Paolo Foresio (PD).
L’altro giorno, per caso, mi è capitata fra le mani la rassegna stampa degli articoli usciti all’indomani delle Comunali 2012. Articoli in cui il centrosinistra faceva autocritica, diceva che era necessario cambiare passo, che bisognava colmare la distanza che si era creata con gli elettori.
Tanti errori furono fatti in quella tornata elettorale e il risultato così impietoso fu figlio, soprattutto, di una strategia assente, di un andare allo sbaraglio, di ritardi che, a un certo punto, erano incolmabili. Di fronte avevamo una macchina elettorale organizzata quasi in maniera paramilitare, che era riuscita ad arrivare ad ogni settore della società leccese. Quella macchina sta mostrando più di qualche cedimento, ha perso per strada pezzi importanti e autorevoli, non è più così compatta come un tempo e, principalmente, non ha più riferimenti di governo, regionale e nazionale.
Noi, da questa parte, cosa vogliamo fare? Ripetere gli stessi errori del 2012 o provare a costruire insieme alla società civile un’idea di governo alternativa? Il 2017 è praticamente già arrivato, questi mesi voleranno e rischiamo di trovarci di nuovo impreparati al momento clou. Questo immobilismo, questo dire “è ancora presto” o “c’è tempo”, questo tergiversare aspettando eternamente un Godot che non arriva, dà l’impressione ai cittadini che ci sia disinteresse e remissività. Se il centrosinistra vuole essere della partita e non fare, come al solito, solo lo sparring partner, deve entrarci adesso e non perdere altro tempo. C’è una coalizione da costruire praticamente da zero, quindi bisogna darsi una svegliata subito. I problemi della città sono tanti e urgenti, dall’emergenza casa alla viabilità e ai trasporti, dal centro storico alle periferie e alle marine.
Problemi che sono ferite aperte per cui vanno individuate cure credibili. Noi, dai banchi dell’opposizione in consiglio comunale, ne abbiamo un quadro ben chiaro. Sappiamo che Lecce ha bisogno di cambiare dopo 20 anni di centrodestra. Vogliamo per una volta provarci sul serio? Allora, è ora il tempo di decidere il cosa e il come. Poi le primarie chiariranno il chi. Ma, intanto, cerchiamo di imparare dai nostri errori. Entriamo in questa partita, entriamoci per davvero, tutti insieme convintamente, mettendo al primo posto Lecce e i suoi bisogni, non le ambizioni personali o il piccolo cabotaggio. Pensiamo in grande, questa volta, pensiamo ad una proposta davvero alternativa, solida nei contenuti, sicura nelle idee, affidabile e convincente nella comunicazione, e ad una coalizione che vada oltre i partiti, fatta da persone che amano Lecce e vogliono impegnarsi per cambiarla. Proviamo ad essere ambiziosi e a lanciare una sfida credibile agli occhi della città e pure dei nostri avversari. Proviamo a riprenderci Lecce.

Related Articles

0 Comments

No Comments Yet!

There are no comments at the moment, do you want to add one?

Write a comment

Only registered users can comment.