Salento Flash

“Meet 2in”: la study visit del progetto di integrazione che coinvolge Provincia di Lecce e Fondazione Casa della Carità

 Breaking News
“Meet 2in”: la study visit del progetto di integrazione che coinvolge Provincia di Lecce e Fondazione Casa della Carità
ottobre 08
09:49 2019

Integrazione e sperimentazione per condividere e applicare le buone prassi dei diversi territori coinvolti.

Ha fatto tappa nella giornata di ieri nella sala consiliare della Provincia di Lecce, a Palazzo dei Celestini, la prima giornata della study visit (articolata in 3 giorni), prevista dal progetto Meet 2In (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 2.I Integrazione/ Migrazione legale – Obiettivo nazionale ON 3 – Capacity building – lett. m – Scambio di buone Pratiche – Inclusione sociale ed economica SM).

Il progetto coinvolge la Provincia di Lecce in qualità di partner e la Fondazione Casa della Carità di Lecce come capofila per il territorio di Lecce.

Sono intervenuti all’incontro Andrea Romano, in rappresentanza dell’Ufficio di Presidenza della Provincia di Lecce, Michele Seccia, arcivescovo di Lecce, don Luigi Manca, vicario generale della diocesi e presidente della Fondazione Casa della Carità, don Nicola Macculi, direttore Caritas Lecce, Silvia Miglietta, assessore del Comune di Lecce e Claudio Sergi, dirigente Area Diritti Civili, Cittadinanza, Condizione Giuridica dello Straniero, Immigrazione e Diritto D’Asilo della Prefettura di Lecce.

Presenti i rappresentanti dei territori coinvolti a livello nazionale, in particolare le Caritas e gli enti locali di Lecce, Agrigento, Brescia, Firenze e Trieste.Nel corso della study visit leccese, i partner italiani del progetto hanno condiviso e discusso i know how in tema di integrazione dei cittadini di Paesi Terzi.

Obiettivo generale del progetto, infatti, è l’accrescimento della conoscenza da parte di operatori sociali, amministratori pubblici e policy maker di politiche e prassi operative per l’integrazione di cittadini di Paesi Terzi regolarmente soggiornanti, sia a livello europeo che nazionale, al fine di individuare modelli di intervento sociale capaci di ispirare politiche d’integrazione che rafforzino la coesione sociale.

“Anche in questo settore la Provincia di Lecce può svolgere un ruolo importante dal punto di vista del coordinamento della rete dei Comuni e degli altri Enti del territorio, nonostante la Riforma Delrio, grazie soprattutto alla qualità dell’esperienza di dirigenti e funzionari dell’Ente che danni si occupano di cooperazione internazionale”, ha sottolineato Andrea Romano, in rappresentanza dell’Ufficio di Presidenza della Provincia di Lecce.

Tra le finalità specifiche del progetto c’è lo scambio a livello europeo e nazionale di politiche, modelli d’integrazione e pratiche operative tra i partecipanti. A livello internazionale fanno parte del progetto le Caritas di Finlandia, Portogallo, Spagna, Germania, Svezia, Grecia, Belgio.

Related Articles