Salento Flash

“ARIE, CANTI E TERRE” DIRETTO DAL MAESTRO PEPPE VESSICCHIO PRESSO IL TEATRO ITALIA DI GALLIPOLI

 Breaking News
“ARIE, CANTI E TERRE” DIRETTO DAL MAESTRO PEPPE VESSICCHIO PRESSO IL TEATRO ITALIA DI GALLIPOLI
giugno 18
13:01 2019

Dopo il successo di pubblico del primo appuntamento dell’ottava edizione del Festival Internazionale delle Arti, domani, mercoledì 19 giugno, alle 20:45 si terrà presso il Teatro Italia di Gallipoli “ARIE, CANTI E TERRE”, un concerto diretto dal Maestro Peppe Vessicchio che, con i suoi originali arrangiamenti di famose “romanze da salotto” (fra cui “Marechiaro”, “Non ti scordar di me” e “Musica Proibita”), guiderà il pubblico in un percorso alla riscoperta della tradizione musicale italiana e non solo. Protagonisti della serata saranno il soprano Giacinta Nicotra, il tenore Giuseppe Tommaso vincitore del Premio “Germogli d’Arte” nel 2016, Miriam Cicotti premiata nel 2019 e Paride Cataldo nel 2018 e del Mo Cordella, accompagnati dall’ensemble “I Solisti del Sesto Armonico” con l’attore Andrea Rizzoli. Alla voce, la presenza straordinaria del Maestro pizzaiolo Gianfranco Iervolino.

Peppe Vessicchio è noto al grande pubblico per le sue presenze come direttore d’orchestra al “Festival di Sanremo” e come insegnante di musica e direttore d’orchestra nel programma televisivo di Maria De Filippi, “Amici”, ma la sua carriera trasversale lo vede autore di canzoni (“Ti lascio una canzone” di Gino Paoli e “Sogno” di Andrea Bocelli), curatore musicale di svariate trasmissioni tv, arrangiatore di produzioni di prestigio tra cui album di Roberto Vecchioni, Zucchero e Elio e Le Storie Tese, socio fondatore dell’Associazione Trenta Ore per la Vita per cui ha diretto l’orchestra “Il Sesto Armonico” nel concerto per i 20 anni dell’Associazione.

 

Questo secondo appuntamento è un omaggio alla terra – elemento solido e rigoglioso, simboleggia la materia primordiale, accoglie la vita e la nutre – attraverso il percorso alla riscoperta delle radici musicali italiane e non solo, lasciataci in eredità dai grandi musicisti e autori conterranei.

Sotto la direzione artistica del Maestro Salvatore Cordella, Il Festival Internazionale delle Arti da il via così alla sua ottava edizione, in un’armonia di suoni, passioni ed emozioni. Ideato dall’Associazione International Arts Company, il Festival si propone di presentare al pubblico le iniziative e la programmazione annuale dell’Associazione e di farne apprezzare i frutti dell’intensa attività artistico-culturale. Dal 16 giugno al 7 luglio, il Festival presenterà sei unici appuntamenti in diverse location per dare risalto alle tre espressioni più tradizionali dell’arte – la musica, l’arte figurativa e la lirica – accompagnate dalle altre arti – prosa, danza, light design, arte culinaria enogastronomica – con l’obiettivo unico di far riscoprire agli spettatori le meraviglie e la bellezza delle arti.

Il tema di ogni appuntamento è ispirato alla visione personale della “Teoria degli Elementi” del Maestro Cordella e della sociologa dott.ssa Flavia Pulli: a ciascun dei cinque elementi di cui è costituita la materia – fuoco, aria, acqua, terra e metallo – corrispondono qualità e virtù e ognuno di noi può essere identificato in uno di questi elementi in base a caratteristiche psicofisiche.

Anche il metodo di insegnamento dell’Accademia dei Germogli d’Arte – nata nel 2011 dalla volontà di creare nel Salento un centro dedicato allo studio, al perfezionamento tecnico e alla crescita artistica e personale di giovani cantanti lirici – è improntato sullateoria degli elementi ed è  finalizzato al raggiungimento del benessere psico-fisico dei cantanti e al superamento di blocchi tecnici e fisici nell’esecuzione del canto, nonché al raggiungimento del “punto zero” ovvero del punto di equilibrio, con il supporto di specialisti dell’ambito medico, il naturopata e omeopata dott. Angelo Carlo Licci e della esperta in Yoga, Cranio Sacral Terapy e Muscolar Energy Technique dott.ssa Roberta Adami.

In queste otto edizioni il Festival Internazionale delle Arti ha visto crescere il proprio successo, grazie anche al contributo degli “Amici del Festival”, da realtà nazionali – tra cui i main sponsor ConadSpinel CaffèSan PellegrinoCasta srl– alle numerose realtà territoriali, che da sempre sostengono questo progetto, fino a ogni singolo appassionato del Festival.

Questa ottava edizione – finanziata dalla Regione Puglia nell’ambito del programma straordinario 2018 in materia di cultura e spettacolo – punta anche a far scoprire il legame indissolubile e armonico tra la musica, l’arte e la natura.

Related Articles