Salento Flash

I Commercianti di Lecce puntano il dito sullo zelo della Dogre. Fiore (Noi per Lecce): “Serve maggiore tutela”

 Breaking News
I Commercianti di Lecce puntano il dito sullo zelo della Dogre. Fiore (Noi per Lecce): “Serve maggiore tutela”
maggio 18
10:19 2019

I commercianti leccesi puntano il dito contro “l‘eccessivo zelo della Dogre in merito alle multe pari al 100% per omessa denuncia, spesso con delle segnalazioni fotografiche effettuate proprio nel mezzo del naturale disbrigo delle pratiche burocratiche. Le sanzioni dovrebbero essere del 10%,come indicato per il ritardo della denuncia, invece non si riesce a capire il perché di questa arbitraria decisione“. L’attenzione, poi, si sposta sulla “inopportuna presenza della Dogre all’interno delle strutture per le quali un privato paga già l’affitto. Non ne capiamo la necessità. Perché poi un patrocinio gratuito del Comune deve essere tassato con tariffe piene solo perché considerato di interesse per la comunità?”.

Andrea Fiore, candidato al Consiglio Comunale a sostegno di Carlo Salvemini nella Lista Noi per Lecce, interviene nel merito per invocare “una maggiora tutela per i commercianti e gli imprenditori della nostra città. Occorre buon senso nell’applicazione delle regole, perché fare impresa, mantenere una partita iva e un’attività commerciale non è semplice, e il Comune e lo Stato devono rappresentare una risorsa, non uno spauracchio. E’ di primaria importanza dare vita ad un tavolo di confronto con chi ha delle idee precise a riguardo, delle proposte concrete; perché è solo attraverso il confronto con la cittadinanza che si possono gettare le basi per una vera e pratica azione di buon governo”.

Related Articles