Salento Flash

A Novoli arde la Fòcara: continuano le celebrazioni culturali e folkloristiche

 Breaking News
A Novoli arde la Fòcara: continuano le celebrazioni culturali e folkloristiche
gennaio 17
11:52 2019

Trascorsa la vigilia, in cui riti religiosi e civili hanno richiamato l’attenzione di migliaia di pellegrini o semplici turisti, complice una giornata assolata come non si ricordava da anni, il 17 gennaio continuano senza sosta le celebrazioni liturgiche e si confermano gli appuntamenti civili in calendario.
All’alba, il suono solenne delle campane e una fragorosa salve pirotecnica a cura della Pirotecnica Salentina – Novoli (Le), annunceranno il giorno di festa.
Poi le Messe nel Santuario, ogni ora, a partire dalle 7.30. Alle 10.30, la solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo Metropolita di Lecce, Michele Seccia e trasmessa sulle frequenze di Teledehon (sul canale 18 del
digitale terrestre e 518 del satellitare) ed in streaming sul portale della diocesi di Lecce, www.portalecce.it
A mezzogiorno è previsto il lancio di colpi a cura di tutte le ditte pirotecniche impegnate nei festeggiamenti mentre alle ore 15:30 grandiosi spettacoli pirotecnici diurni.
Emozioni, passione, devozione, rito e pathos in un unico percorso, antico ma sempre coinvolgente, sempre uguale ma ogni anno capace di coinvolgere ed unire una comunità saranno gli elementi protagonisti del grandioso spettacolo pirotecnico coreografico in programma alle ore 20 in P.zza Tito Schipa.
A seguire lo spazio musicale dedicato ai concerti, con i TalitaKum ed Accademia Folk che introdurranno la band
salentina degli Après La Classe nata nel 1996 e subito affermatasi in vari live club pugliesi.
Molti i lavori discografici al suo attivo: nel 2002 la band ha pubblicato il primo lavoro discografico “Après La
Classe” (Edel) e da qui ha avuto inizio una lunga ed intensa attività live in tutta Italia. Nel 2004 pubblicano il loro
secondo album, “Un numero”. È cominciata da qui la ricerca del gruppo, verso mondi musicali e sonori lontani dai
soliti canoni discografici italiani.
Club Live”. Nel 2006 esce il loro terzo album “Luna Park” e, nello stesso anno, la band festeggia i dieci anni di
attività in compagnia dei Sud Sound System, Caparezzae i Negramaro in un concerto indimenticabile a
Sternatìa (Lecce). Subito dopo, gli Après La Classe ripartono in tour per altri due anni, registrando le tappe più
interessanti della tournée e raccogliendole nel cd/dvd live “Luna Park dal vivo”: un cofanetto interamente dedicato
ai fans, sempre più numerosi, al seguito della band. Ad aprile 2010 viene pubblicato il nuovo album dal
titolo “Mammalitaliani” per la Sunny Cola (etichetta di Caparezza, amico del gruppo salentino da anni, e che ha
collaborato con loro nel primo album nel brano “Lu Sule Lu Mare Lu Jentu”) e distribuito dalla Universal Music Italia.
Questa volta i ragazzi hanno puntato maggiormente sull’aspetto qualitativo audio, creando un album insolito dove
nuove idee e nuove sonorità si sono mescolate all’esperienza live con diverse sperimentazioni elettroniche, passando
anche attraverso la canzone d’autore. Il pezzo “Mammalitaliani” è diventato ben presto uno dei protagonisti
dell’estate 2010, premiato dal MEI come Pezzo Folk del 2010 e anche remixato dal duo dei Two Fingerz.
Il tour di Mammalitaliani, partito nel maggio 2010, non conosce soste e arriva anche all’estero, facendo tappa, tra gli
altri, anche a due edizioni di Hit Week a New York e Los Angeles e al Montreux Jazz Festival.

Per agevolare i movimenti ed evitare l’uso delle autovetture, come per il 16, anche per il 17 gennaio viene garantito il
servizio ferroviario di trasporto straordinario grazie alla partnership con Ferrovie del Sud Est e Servizi Automobilistici
srl. Le corse rispetteranno lo stesso orario previsto per il 16 gennaio e assicureranno il collegamento tra le stazioni di
Lecce e Novoli dalle ore 18 alle ore 0,15 (ultimo treno in partenza da Novoli per Lecce). Ulteriori dettagli
su www.fseonline.it
Da non perdere poi gli appuntamenti nella locale Società Operaia, in piazza Regina Margherita, in programma dal 17
al 19 gennaio.
Nei giorni 17 e 18 gennaio, a partire dalle ore 18 e fino alle ore 21, la Società Operaia ha programmato una
proiezione a ciclo continuo del film-documentario “I giorni del fuoco” di G. Capani ed ha allestito una Mostra
fotografica interamente curata dal giovane novolese Antonio Zaccaria (la si potrà visitare nei saloni posti al 1°
piano della Società Operaia)
Il 19 gennaio 2019, poi, nello spazio antistante i locali della stessa associazione, avrà luogo una Miscellanea di
canti e danze della tradizione popolare salentina, a cura del Centro di Cultura Popolare Salentina di
Melpignano, con Salvatore Gervasi e Mariella Salierno.
Sempre dal 16 al 18 gennaio, appuntamento con la “Fiera del Fuoco” allestita presso lo Spazio Tenda in via Salice a
cura dell’Associazione Culturale “Nereidi” di Lecce. All’interno, enogastronomia, artigianato, vintage.
L’allestimento del verde sarà curato dai vivai dell’azienda Vivai Mello Alessandro. Un’occasione per valorizzare le
tipicità salentine. Gli orari della rassegna saranno 10.00-13.00 / 16.00-22.00.
Dal 16 al 18 gennaio, infine, ha luogo a Novoli la 1^ Edizione del “Mercatino di S. Antonio Abate” promossa
dalla Consulta delle Associazioni, presieduta da Egidio Mello, al fine di riflettere, insieme alla comunità, su due
aspetti della tradizione: l’attualità del carisma di S. Antonio e la tutela del patrimonio storico-culturale e delle tradizioni.
“Seguendo l’esempio del nostro Santo, – dichiara il presidente Egidio Mello – oggi più che mai, siamo chiamati a riscoprire noi stessi per
generare un nuovo modo di vivere e pensare le relazioni, lo stare con gli altri, sulla base di due valori importanti: la condivisione e la
corresponsabilità. Valori che sono alla base della Consulta delle associazioni e che emergono in questi giorni di festa. In un epoca ormai
globalizzata, è nostro compito preservare la specificità del territorio, custodire il senso vero della festa, perché senza la storia e, soprattutto le
tradizioni, viene meno la possibilità di programmare il futuro”.
“Ecco allora l’idea di organizzare la 1° Edizione del mercatino di S. Antonio, per valorizzare – conclude Mello – il nostro senso di
appartenenza ad una comunità che ha tanto da offrire. L’uso delle nostre casette in legno, permetterà di esporre prodotti artigianali tipici del
nostro territorio, in modo particolare ceramiche e stoffe. Ringrazio, per l’aiuto preziosissimo, l’Area tecnica del comune di Novoli per il
montaggio delle casette, l’amica Antonella Salina per l’organizzazione e il Commissario Prefettizio, dott.ssa Mauro Paola, per l’attenzione e il
sostegno alla Consulta.
Grazie anche all’Ufficio Stampa Eventi Fòcara 2019 in persona di Antonio Soleti per la puntualità delle informazioni, la competenza e la
professionalità nel far vivere a tutti noi un evento così importante”.

Related Articles