Salento Flash

PIAZZALE CUNEO SENZA LUCE E ACQUA DA GIORNI. LUCE TAGLIATA PER MORISITÀ: LE IMPRESSIONI DI LUCA RUSSO (FI)

 Breaking News
PIAZZALE CUNEO SENZA LUCE E ACQUA DA GIORNI. LUCE TAGLIATA PER MORISITÀ: LE IMPRESSIONI DI LUCA RUSSO (FI)
luglio 14
16:03 2018

Per l’ennesima volta p.zzale Cuneo é protagonista dell’ennesimo problema  di distacco condominiale di Luce ed acqua .
Il distacco della luce a livello condominiale causa il non funzionamento dell’autoclave e pertanto l’acqua manca in tutto.il condominio.
Persone disabili che abitano nei piani alti del condominio sono ormai ostaggio di questo continuo problema causato da pochi inottemperanti, bloccate nei loro appartamenti, impossibilitate a lavarsi e a cucinare e poco importa se gli stessi sono regolari nei pagamenti, loro sono obbligati a subire la furbizia degli altri .
Il vicepresidente del Movimento in Libertà Elena Ottomano segnala che da ormai molto tempo segnaliamo questa situazione di disagio ed abbiamo sempre sostenuto che la risoluzione del problema si trova nell’installazione  di ripartitori per singola abitazione .
Ovviamente chiunque gestisce un servizio pubblico di erogazione deve pur far valere il proprio diritto ad essere pagato, anche per rispetto della maggioranza silenziosa (che poi, magari, s’incazza!) di quelli che pagano puntualmente le bollette.

Su queste premesse il coordinatore degli enti locali di Forza Italia Luca Russo dichiara che  “ i disabili devono essere salvaguardati in ogni situazione come i minori.
Da tale punto di vista, il distacco di tutte le utenze non può essere adottato quale strumento alternativo di risoluzione di un contenzioso contrattuale, avente ad oggetto il corretto adempimento di obblighi di pagamento di una fornitura elettrica o idrica. Continuare con questi continui distacchi costituisce strumento per creare seri disagi sanitari ed igenici che mettono in pericolo la collettività, la quale non é minimamente tutelata.”

Oggi siamo stati testimoni della disperazione di condomini con disabilità o con parenti disabili a proprio carico che non riuscivano a parlare poiché affogati nelle lacrime e denunciavano di sentirsi abbandonati e presi in giro da un’amministrazione condominiale, praticamente inesistente .

Chiediamo gentilmente all’amministrazione di prodigarsi per una risoluzione immediata a questa situazione ancora più esacerbata da questo caldo tropicale .

Related Articles