Salento Flash

Astragali Teatro ospita “Piantando un giardino di libri – musica, poesia, dialoghi per la costruzione di un Centro Popolare di Lettura”

 Breaking News
Astragali Teatro ospita “Piantando un giardino di libri – musica, poesia, dialoghi per la costruzione di un Centro Popolare di Lettura”
novembre 15
13:55 2017

Giovedì 16 novembre dalle 20.30, Astragali Teatro a Lecce ospita il primo appuntamento di “Piantando un giardino di libri – musica, poesia, dialoghi per la costruzione di un Centro Popolare di Lettura”. Si alterneranno Simone Giorgino con Trobar Leu, Fabio Tolledi e Mauro Tre con Nome Nomade e Michelangelo Zizzi con La resistenza all’impero. A seguire una discussione sullo stato della poesia in Puglia. Ingresso libero se muniti di un dono in cibo o in vino.

Con Piantando un giardino di libri si risponde a una necessità sempre più diffusa, a cui corrispondono occasioni limitate di confronto, e ad una pluralità di bisogni e di richieste sempre più articolati ed esigenti, dando altresì spazio alla riscrittura e alla reinvenzione in forma artistica dell’espressione poetica e della scrittura. Il progetto compie un attraversamento della letteratura regionale e internazionale con l’obiettivo di indagare il territorio attraverso le parole di artisti che lo hanno narrato. Il percorso cerca di rendere conto delle complessità di queste scritture, restituendone la cifra poetica essenziale. Le molte voci parlano di una resistenza poetica e culturale che si traduce in un impegno profondo, in una consapevolezza della complessità del fare poetico, e ancora in una parola che si sostanzia come sguardo, denso, sulla vita, nelle sue più intime pieghe. Ed ecco anche l’emergere della ricchezza delle trame e delle relazioni che hanno nutrito il lavoro di questi poeti in questo territorio antropico.

Astragali nasce nel 1981 a Lecce per fare teatro, per formare attori, per dare vita ad uno spazio di circolazione dei discorsi e delle pratiche, per elaborare progettualità, per tessere trame e relazioni. Dal 1985 è riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia teatrale d’innovazione. Dal 2012 è sede del Centro Italiano dell’International Theatre Institute dell’Unesco. È membro della Anna Lindh Euro-Mediterranean Foundation for the Dialogue between Cultures. Ha realizzato progetti artistici, spettacoli, attività in circa 30 paesi in tutto il mondo.

Related Articles